fbpx
Radio Mercato Centrale


Il ristorante della Famiglia Alferini

La Locanda di Stazione

Per la Famiglia Alferini la cucina è un’esperienza, un viaggio nel mondo gastronomico dal sapore un po’ nostalgico, ma sempre pronto a sorprendere.
I treni e la loro storia che incontrano il mondo della ristorazione, con un filo conduttore che attraversa un arco temporale di oltre sessant’anni. Ispirandosi alla figura del nonno – importante progettista della prima metropolitana milanese da cui ha ereditato il nome – e ai tempi in cui ha vissuto, Giovanni Alferini Bertugno dà vita a un format che ruota attorno alla storia di famiglia, richiamando l’immaginario nostalgico delle trattorie di un tempo, in particolare quelle che si trovavano proprio nei pressi delle stazioni ferroviarie. Per farlo, non avrebbe potuto trovare posto migliore del Mercato dove, all’ombra della grande Cappa Mazzoniana di via Giolitti, un tempo risiedeva la mensa del dopolavoro ferroviario. La stazione Termini non è solo luogo di scambio dei treni, ma anche di storie. Qui, alla Locanda di Stazione, le storie dei passeggeri incontrano una cucina rigorosamente italiana e classica, fatta attraverso tecniche di cottura che mescolano presente e passato, racchiuse in un menu a rotazione frequente che segue la stagionalità e riserva sempre qualche sorpresa.

A questo si aggiunge il bar della locanda, in cui Giovanni e Carlo Piccerillo riportano anche alle origini della miscelazione italiana tradizionale, fondendola con le tecniche più avanzate e moderne di bartending internazionale. Le ricette che hanno segnato la storia del buon bere all’italiana vengono preparate con attenzione e la selezione propone prodotti esclusivamente italiani. Qui trovano molto spazio gli amari e i vermouth, che si ispirano all’abitudine di bere al dopoteatro e che seguono il tema del viaggio. Ogni drink proposto, infatti, richiama una tratta, a seconda degli ingredienti che lo compongono. Dalla Palermo-Messina, con ingredienti come il Marsala dolce e il fico d’india, alla Milano-Torino, con olio di nocciola e rabarbaro, passando per Roma-Napoli, con brandy bianco affumicato e note agrumate e speziate.

Prenota subito il tuo tavolo!
Per info contattaci al numero 06-46202989

scopri di più...

I treni e la loro storia che incontrano il mondo della ristorazione, con un filo conduttore che attraversa un arco temporale di oltre sessant’anni. Ispirandosi alla figura del nonno – importante progettista della prima metropolitana milanese da cui ha ereditato il nome – e ai tempi in cui ha vissuto, Giovanni Alferini Bertugno dà vita a un format che ruota attorno alla storia di famiglia, richiamando l’immaginario nostalgico delle trattorie di un tempo, in particolare quelle che si trovavano proprio nei pressi delle stazioni ferroviarie. Per farlo, non avrebbe potuto trovare posto migliore del Mercato dove, all’ombra della grande Cappa Mazzoniana di via Giolitti, un tempo risiedeva la mensa del dopolavoro ferroviario. La stazione Termini non è solo luogo di scambio dei treni, ma anche di storie. Qui, alla Locanda di Stazione, le storie dei passeggeri incontrano una cucina rigorosamente italiana e classica, fatta attraverso tecniche di cottura che mescolano presente e passato, racchiuse in un menu a rotazione frequente che segue la stagionalità e riserva sempre qualche sorpresa.

A questo si aggiunge il bar della locanda, in cui Giovanni e Carlo Piccerillo riportano anche alle origini della miscelazione italiana tradizionale, fondendola con le tecniche più avanzate e moderne di bartending internazionale. Le ricette che hanno segnato la storia del buon bere all’italiana vengono preparate con attenzione e la selezione propone prodotti esclusivamente italiani. Qui trovano molto spazio gli amari e i vermouth, che si ispirano all’abitudine di bere al dopoteatro e che seguono il tema del viaggio. Ogni drink proposto, infatti, richiama una tratta, a seconda degli ingredienti che lo compongono. Dalla Palermo-Messina, con ingredienti come il Marsala dolce e il fico d’india, alla Milano-Torino, con olio di nocciola e rabarbaro, passando per Roma-Napoli, con brandy bianco affumicato e note agrumate e speziate.

Prenota subito il tuo tavolo!
Per info contattaci al numero 06-46202989

la bottega

X