fbpx
Radio Mercato Centrale


Format

Scegli una città

CHE COS’È MERCATO CENTRALE

IL BELLO DEL BUONO

Il Mercato Centrale è un’idea che diventa luogo, un punto di riferimento per chi ama, vive e sceglie il cibo.
Un modo nuovo di parlare del cibo, che riporta al centro gli artigiani del gusto e il loro saper fare, con un linguaggio nuovo che fa della semplicità il suo punto di forza: perché la bontà è elementare.

L’IDEA È SEMPLICE E FORTE

1.

Restituire centralità alla figura degli artigiani e dei loro prodotti.

2.

Restituire alla città un luogo importante e una ideale piazza della bontà.

3.

Creare, produrre e condividere momenti ed eventi culturali.

GLI ARTIGIANI FANNO LA QUALITÀ

La qualità del mangiare oggi non è più un’opzione. E al Mercato Centrale ci siamo dati regole molto precise perché i sapori siano a regola d’arte. La ricetta è semplice: se tutti i bottegai garantiscono per i prodotti, tutti i prodotti garantiscono per la bontà. Così il Mercato può farsi garante di tutti quei valori che fanno parte del mangiare secondo noi. Si inizia con l’attenzione: verso il cliente, verso il territorio, verso l’ambiente. Si prosegue con la cura: dell’artigianalità, dell’esperienza, della tradizione. Si cresce con l’informazione: sui prodotti, sulle loro caratteristiche, sulla loro origine e lavorazione – dalla tracciabilità ai marchi di qualità. La qualità si può fare e si deve fare. E il nostro impegno è farla sempre meglio. Perché la bontà è elementare.

LE BOTTEGHE DELLE COSE BUONE

Le botteghe degli artigiani del gusto sono il fulcro del Mercato Centrale, con la loro capacità di produzione, selezione, preparazione e vendita di prodotti secondo un disciplinare di qualità condiviso. Ogni bottega ha il suo laboratorio e prepara piatti e bontà a vista, ed è il luogo ideale per fare la spesa e ritrovare il cibo vero, sincero e al giusto prezzo che l’Italia sa offrire. Bontà che si conoscono e specialità tutte da scoprire, da mangiare e condividere sui tavoli dell’ideale piazza del Mercato – aperta a tutti – oppure da acquistare e portare a casa.

LA CITTÀ NEL CUORE

Il Mercato Centrale ha da sempre mirato a stringere legami forti e duraturi con le città in cui si inserisce. Questo perché il territorio, con la sua fitta rete fatta di realtà esistenti, è un interlocutore importante, attento, attivo. E il legame che il Mercato ha saputo costruire è tangibile, apprezzato, riconosciuto e passa anche e soprattutto da gesti importanti. I luoghi scelti per le aperture del Mercato Centrale – punti nevralgici del tessuto urbano e ambienti spesso non più vissuti – vengono infatti recuperati, portati a nuova vita e restituiti alla città, che può tornare a viverli e a goderne pienamente.

UNA PIAZZA APERTA

Al Mercato Centrale la cultura è nutrimento e il cibo nutre la cultura. Nascono così eventi prestigiosi, organizzati e voluti in sinergia con le istituzioni cittadine e nazionali protagoniste dell’arte, della musica, della scienza e della cultura. È anche così che il Mercato costruisce la sua identità unica di destinazione che si sceglie e si scopre, con contenuti di valore importante. Un luogo dove la partecipazione è totale. dove c’è sempre qualcosa da osservare, scoprire, sperimentare, conoscere, approfondire. Questo perché il Mercato Centrale non è mai solo un semplice contenitore, ma si fa promotore e sostenitore di collaborazioni ed operazioni speciali di grande impatto, risonanza, visibilità. Eventi che danno un contributo costante alla vita culturale della città e che affermano con sempre maggior forza che – oggi più che mai – il cibo è cultura.

I NOSTRI MERCATI

X