fbpx
Radio Mercato Centrale


Scegli una città

Plotting the Central Body

di Maria Pecchioli

IL PROGETTO

Plotting the Central Body è una ricerca artistica interdisciplinare di Maria Pecchioli realizzata con la produzione di Mercato Centrale, durante la residenza artistica a Viadellafucina16 condominio-museo.

Il progetto considera lo spazio urbano come corpo e indaga le energie della città utilizzando la cosmogonia taoista dei 5 elementi e il libro dei mutamenti I ching. Si tratta di comporre un ritratto andando a individuare progetti, proposte, soggetti attivi sul territorio che – portando nella città specifiche qualità energetiche – corrispondono alle funzioni degli organi e contribuiscono a creare le strade, “meridiani” energetici del corpo città.

“Quali sono le spinte che trasformano un corpo di mille corpi? Quali sono le frequenze che percorrono le arterie di questo luogo, quali le forme che generano? Dove mi trovo e dove mi muovo in questo spazio di terra sull’asse acqua-fuoco e metallo-legno? Come oriento la mia bussola nel cosmo che mi accoglie? Mi esercito nella contemplazione di un corpo che si trasforma per divampare come fuoco/a fondere il metallo/che si scioglie in acqua/per nutrire il vento in cielo/ e il legno in terra. Lascio che sia un soffio a portarmi verso e, ispirata dal saggio, non cammino e arrivo.

Consapevole dei processi in divenire a cui il corpo urbano, come qualunque organismo, è soggetto, la ricerca non ha la pretesa di essere definitiva ma indaga spinte, equilibri e blocchi che mutano e si trasformano dando voce a progettualità attive. Plotting the Central Body è un progetto che si diversifica a livello di pratiche artistiche e formali: prevede – oltre alle cartografie che fotografano i movimenti energetici – 4 momenti di incontro in cui attivare sinergie e dare spazio a realtà presenti nel territorio.

 

Plotting the Central Body è sostenuto a Torino dalla produzione di Mercato Centrale.

Il progetto è parte della ricerca Plotting the Urban Body attivata a partire dal 2012 a Milano in collaborazione con Viafarini e Kunstverein 2012/2013; New York in collaborazione con Flux Factory 2013; Territorio della Val D’Elsa a cura di Fenice Contemporanea 2014; St Louis. Missouri, in collaborazione con The Luminary.

L’ARTISTA

Maria Pecchioli è artista e producer di piattaforme cross-mediali, performer e filmmaker attenta ai processi di trasformazione individuale e collettiva. Cofondatrice del duo artistico-curatoriale Radical Intention (2009), curatrice della residenza artistica e summer school “Corniolo Art Platform” (dal 2011), cofondatrice del collettivo Fosca (2006).
Nel 2014 il film documentario “Lei disse sì“, di cui firma la regia, vince il Biografilm Festival. “Lei disse sì“, proiettato in festival nazionali, internazionali e nelle sale cinematografiche, nel corso di 3 anni è diventato uno dei progetti cross-mediali più rilevanti sui diritti civili in Italia.
Da due anni suona i gong planetari, performando in ambito artistico e sonoro-vibrazionale.
Il progetto “Plotting the Urban Body” è oggi alla sua quinta edizione, realizzato a Milano con ViaFarini a cura di Kunstverein, a New York con Flux Factory, a San Gimignano con Fenice Contemporanea e St.Louis con The Luminary è supportato per questa edizione su Torino da Mercato Centrale Torino.

GLI APPUNTAMENTI

2 marzo dalle 14.00 alle 19.00
Via San Giovanni Battista la Salle 16, Torino

Workshop “Le spinte energetiche della Terra a Porta Palazzo”

in collaborazione con Viadellafucina16 Condominio – Museo

Il laboratorio si propone come occasione per osservare registrare e rielaborare le spinte energetiche dell’area intorno al mercato di Porta Palazzo – Dora Savona, che quotidianamente abitano e attraversano questo luogo.

 

16 marzo tutto il giorno

Plotting The Central Body
Trattamenti energetici del corpo urbano.

Performance itinerante
in collaborazione con i performer di Shared Training Torino

Grazie all’indagine condotta sulla distribuzione energetica del corpo organico di Torino, sono stati individuati i punti di densità energetica sui quali saranno praticate delle azioni performative intese come trattamento energetico per il corpo città: l’azione è volta a riequilibrare i blocchi, andando a rinforzare i vuoti o disperdere pieni energetici.
Il corpo del gruppo diventa canale, una massa energetica che trasmette il suo potenziale equilibrante al corpo urbano: attraverso la creazione di forme scultoree, attraverso vibrazioni sonore, attraverso micro-azioni coreografiche.

Per l’occasione i performer di Shared Training Torino sono Francesco Dalmasso, Lucia Mazzoleni, Cristina Da Ponte, Elisa D’Amico.

24 marzo dalle 17:00 alle 19:00
Via Cavagnolo 7, Torino

Proiezione e incontro sui temi della cura del corpo urbano, progetti di cittadinanza attiva, criticità e punti di forza di pratiche artistiche sociali.

in collaborazione con Piccolo Cinema

Film documentario –  Cherokee street the Mutual Conquest  –  auto-produzione Maria Pecchioli in collaborazione con The Luminary.

Film documentario –   Viadellafucina16 Condominio Museo –  prodotto da Massimo Arvat Zenit

Ospiti:
Massimo Arvat – produttore ZENIT e Brice Coniglio – artista e curatore culturale di Viadellafucina 16
A.titolo – Gruppo curatoriale, arte, spazio pubblico e pratiche del sociale.
Paola Monasterolo –  Fondazione Mirafiori
Carlo Salone – prof. Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio

 

13 Aprile
Ghiacciaie, Mercato Centrale Torino
Piazza Repubblica 25

Presentazione cartografie e performance sonoro-vibrazionale.

Segui il progetto di Maria Pecchioli a Torino su Facebook e su Instagram

X