fbpx
Radio Mercato Centrale


Scegli una città

11 Ottobre 2019

Leonardo Da Vinci, continua la collaborazione tra Mercato Centrale e Museo Galileo

Leonardo Da Vinci è una figura molto importante per la storia di più discipline e, nell’anno in cui si celebra il cinquecentenario della sua scomparsa, è impossibile non rendergli omaggio.

Il Mercato Centrale Firenze rinnova la sua collaborazione con il Museo Galileo in occasione della mostra “Leonardo e il moto perpetuo”, che si terrà dal 10 ottobre fino al 12 gennaio 2020. La mostra affronta una tematica che ha attirato l’attenzione di scienziati, inventori e ingegneri fin dal Medioevo: riuscire a riprodurre con dispositivi meccanici il moto perpetuo delle sfere celesti. Filosofi, ingegneri, hanno cercato di costruire delle macchine che potessero funzionare, una volta azionate, in maniera perenne, senza l’applicazione di forza. Leonardo Da Vinci stesso ha effettuato degli studi per capire se tutto questo potesse essere messo in atto, arrivando alla conclusione che non fosse possibile farlo. Secondo Da Vinci, quindi, non era possibile che il moto perpetuo esistesse in natura e solo tre secoli dopo la sua affermazione fu considerata credibile. Giunse alla stessa conclusione, infatti, James Clerk Maxwell, nella seconda metà del XIX secolo. Attraverso i suoi studi di termodinamica stabilì quanto Leonardo Da Vinci aveva già dichiarato molto tempo prima. La mostra “Leonardo e il moto perpetuo” al Museo Galileo ripercorre studi e ragionamenti attraverso i disegni del grande scienziato, modelli tridimensionali di alcuni dei meccanismi a ciclo perenne da lui disegnati. Non mancheranno le simulazioni digitali, che permetteranno ai visitatori di osservare le soluzioni concepite da Leonardo, quasi come se potessero seguire il filo dei ragionamenti insieme a lui.

Leonardo Da Vinci si è contraddistinto per l’impatto che ha avuto in numerose discipline: dall’ingegneria all’architettura, passando per botanica, anatomia, arte, scenografia, musica. Il suo contributo è stato notevole in ogni campo della conoscenza umana e, in occasione di un anno così speciale, sarebbe impossibile non parlare ancora una volta di questa figura. Al Mercato Centrale Firenze è possibile ritirare un coupon sconto per accedere alla mostra. Al Museo Galileo, invece, sarà possibile ritirare la mappa del Mercato: basterà presentarla al bancone del bar per ricevere un calice di prosecco omaggio.

X