fbpx
Radio Mercato Centrale


Retrobotteghe

Scegli una città

Hamburger, colonna portante di ogni colazione vitaminica

Postato il 4 dicembre 2014 da Elide Messineo
Deve il nome a una città tedesca, Amburgo, ma è diventato uno dei cibi più famosi della cultura americana. L’hamburger oggi è diffuso in tutto il mondo anche grazie al fast food e sappiamo che quando si tratta di cultura made in USA, su tutti i fronti, la diffusione a livello globale è immediata ed è subito tendenza.

Anche in Italia è approdata la cultura del fast food e degli hamburger rivisitati in tutti i modi, dal cheeseburger al patty melt, basta metterci un pizzico di fantasia e le ricette si possono estendere all’infinito.

Come dice Jules Winnifeld (Samuel L. Jackson) in “Pulp Fiction“, l’hamburger è “la colonna portante di ogni colazione vitaminica“. Mettendo da parte i brillanti dialoghi di Quentin Tarantino, gli hamburger negli ultimi anni hanno subito una trasformazione in senso positivo. Basta con il cibo-spazzatura da fast food, di cui a volte non si conosce l’esatto contenuto e dal quale emergono le peggiori leggende metropolitane: adesso fa tendenza l’hamburger gourmet.

Un sospiro di sollievo soprattutto per la cucina italiana, che non deve rischiare di essere sommersa da tendenze malsane e soppressa dai fast food che ormai assediano ogni città del mondo. Per fortuna è arrivata una boccata d’aria fresca ed un nuovo modo di dare vita all’hamburger in ristoranti che lo presentano in versione gourmet, ovvero utilizzando ingredienti di prima qualità. La carne, per esempio, è solitamente fassona o chianina, e in tutta Italia, partendo da Milano, questi locali hanno avuto molto successo, offrendo al cliente quelli che potremmo definire “hamburger di nicchia“.

Trasformazioni su trasformazioni, partendo dal consumo di massa dequalificato fino ad arrivare all’eccellenza, con chef che si propongono di inventare ricette gustose, alla portata di tutti, ma senza perdere la qualità del prodotto, che negli ultimi tempi ha ottenuto una sorta di riscatto ed è stata valorizzata nel modo più adeguato e meritato.

Ci sono hamburger per ogni tipo di palato, da quelli di carne classici a quelli di pesce fino a quelli vegetariani e vegani. Così, nel caso in cui la vostra ragazza fosse vegetariana come quella di Jules, non avrete più problemi ad assaporarne uno senza sensi di colpa.

Voi sapete come chiamano un quarto di libbra con formaggio in Francia?

Hamburger morso

X