fbpx
Radio Mercato Centrale


Retrobotteghe

Scegli una città

Menu di Natale: vegetariani e vegani alla riscossa

Postato il 15 dicembre 2014 da Elide Messineo
Cercando in giro per il web o chiedendo informazioni ad amici e parenti sui menu natalizi, è quasi impossibile immaginare di sedersi a tavola senza mangiare del pesce o della carne. E i vegetariani? E i vegani? Anche loro avranno diritto a festeggiare senza i soliti intoppi e menu ridotti all’osso o senza doversi portare la loro porzione alternativa da casa.

Nonostante negli ultimi anni l’alimentazione veg si sia diffusa parecchio, la tradizione rimane ben consolidata. E no, non è un problema tutto italiano: in Scandinavia troverete carne e pesce in grande quantità e lo stesso vale per il Messico o per l’Australia e la Cina. Quando sembra di scorgere un po’ di verdure, in realtà si tratta di zuppe in cui fanno la loro comparsa, anche se in quantità minime, dei pezzi di carne, frattaglie o insaccati.

Dura la vita per un vegetariano/vegano, soprattutto sotto le feste, quando la nonna si presenta con una pentola piena di tortelli ripieni di carne conditi con carne o primi e secondi sono a base di pesce e le verdure si scorgono solo nel contorno. Di certo non potrete limitarvi a mangiare contorni e frutta a fine pasto, come si può sostituire la carne senza che il menu risulti banale o poco gustoso agli occhi di chi non ha abbracciato la vostra stessa filosofia?

Tofu e Seitan per cominciare

Partiamo dalle basi: tofu e seitan ormai sono abbastanza diffusi e si possono trovare tranquillamente al supermercato. Nonostante la tendenza a rimanere ancorati alle tradizioni culinarie, c’è spazio anche per chi vuole intraprendere altri percorsi e ha scelto un altro tipo d’alimentazione, vuoi per salutismo, vuoi per etica.
Tofu e seitan si adattano facilmente ad ogni tipo di ricetta, dal dolce al salato, perché tendono ad assorbire i sapori degli altri ingredienti a cui vengono associati. Avete mai assaggiato lo spezzatino di soia? Se inizialmente vi suonerà strano anche solo pronunciarne il nome e dovrete familiarizzare con la consistenza- completamente diversa da quella della carne- non ci vorrà molto ad abituarvi al sapore. Se dosate bene tutti gli ingredienti insieme alle spezie, i risultati saranno sorprendenti.

Legumi e spezie

Fondamentali in questo tipo di alimentazione sono anche i legumi, che potrete trasformare in decine e decine di modi diversi: hamburger veg o zuppe, salse, basta avere un pizzico di fantasia e originalità e potrete tirare fuori un menu completo. L’importante è cercare di usare sempre frutta e verdura di stagione. Ceci, piselli, barbabietole, carote, pomodori, arance, mandarini, noci, mandorle, uvetta, capperi, olive, zucca… Basta guardarvi intorno e le opportunità sono tante e per chi non ha scelto di essere vegano, le ricette possono subire ulteriori variazioni e trasformazioni con l’aggiunta di latticini, oppure si possono realizzare in versione vegetale. Ormai troviamo a disposizione anche diverse varietà di latte, da quello di soia a quello di riso, passando per quello di avena e di cocco, con cui potrete realizzare creme, besciamelle e salse di ogni tipo e divertirvi a rendere il tutto più colorato e saporito con l’aiuto delle immancabili spezie.

Dall’antipasto al dolce

Per gli antipasti potete sbizzarrirvi con patè di olive o hummus, peperoni e seitan insieme a cruditè di verdure miste o muffin salati. Visto che nella tradizione italiana troviamo spesso i cappelletti in brodo, un must soprattutto in Emilia Romagna, potrete riproporli a tavola eliminando la carne del ripieno e sostituirla con uova e ricotta o in alternativa con ricotta vegetale, accompagnati da un brodo rigorosamente a base di verdure. Perché non preparare delle lasagne, risotti o degli sformati? Cardi, carciofi e cavoli si prestano molto bene. Nei secondi potete sfruttare i legumi per realizzare polpette o hamburger con lenticchie o ceci. La parte più facile è forse quella del dolce, dove avrete a disposizione innumerevoli ingredienti su cui lavorare, dal cocco alla soia, cacao, ananas o farina di castagne.
Basta solo cominciare, potrete stupire i vostri ospiti con un menu “alternativo” ma altrettanto gustoso e soddisfacente.

X