fbpx
Radio Mercato Centrale


Retrobotteghe, il blog del Mercato Centrale

Scegli una città

Buona estate

Postato il 5 Agosto 2021 da Elide Messineo
Buona estate. A chi ama il caldo e a chi proprio non lo sopporta, sogna la fuga in montagna ma le ferie sono lontane, oppure non ci sono affatto. E allora bisogna inventarsele, andando alla ricerca di luoghi esotici e misteriosi, in città e nei dintorni. Fare lunghe passeggiate, camminare per dare spazio ai pensieri, riorganizzarli, mettere in ordine l’armadio – farsi trovare pronti per l’autunno, che sembra un miraggio. A quello ci pensiamo dopo, ancora non è tempo di tornare, solo andare.

L’autunno è lontano e non bisogna pensarci troppo, bisogna godersi il presente, riempire le giornate o lasciarle vuote, che si riempiano da sole. Così come viene. Tutto continua, a tratti un po’ acciaccato, dal caldo e dal 2020. Di quello ancora si sente l’eco e quando si sente, ecco, in quel momento un po’ di fresco arriva ed è un brivido che risveglia e ti dice: hey, goditi quest’estate. E tutti i momenti a venire! Tu dici che di tempo ce n’è ma quando non è estate, puntuale, dici che non ce n’è mai abbastanza e intanto pensi al prossimo gusto di gelato da assaggiare. Possibilmente strano, per stravolgere un po’ le cose, possibilmente il più fresco e ghiacciato che ci sia in circolazione.

Ascolta. La tua testa e tutto quello che c’è intorno. Cattura i pensieri, creane di nuovi, rimodella quelli vecchi. Prepara una valigia e mettici l’essenziale: di questi tempi e con quest’umidità, è meglio viaggiare leggeri. E pensa un po’, nonostante tutto, si può viaggiare! Vicino o lontano, non importa, c’è sempre qualcosa da scoprire. E sicuramente ci sono nuovi sapori ad attenderti dietro l’angolo: raccontano e imprimono ricordi, delle sere più fresche, le giornate più afose, lo sconforto e la gioia, le chiacchiere, i segreti, la voglia di fare senza fermarsi mai, mai, mai. Oppure sì, fermarsi sdraiati, su un divano comodo o sotto l’ombrellone, con un libro in mano pronto a scivolare quando le palpebre si abbassano, proprio come le persiane per fare ombra e fresco nelle ore più calde. Zitti tutti, è l’ora della siesta. Non si parla, o si parla sottovoce. Buona estate.

 

10 LETTURE ESTIVE E RINFRESCANTI SU RETROBOTTEGHE

 

X